About Us

Alloggi recentemente restaurati e dislocati nel Centro Storico di Vico del Gargano.
Un offerta turistica ricettiva originale ed affascinante ispirata al modello dell'"Albergo Diffuso", ove il soggiorno del turista è incastonato all'interno della vita quotidiana dell'abitante del luogo assieme a tutte le attività turistiche, culturali, promozionali, culinanarie, paesaggistiche,  che esso offre.
Prenota il tuo soggiorno nel cuore dell'antico Borgo, all'insegna della tradizione e dell'originalità, fuori dagli odierni canononi del contesto cittadino, a due passi dalla costa balneare adriatica del nord della Puglia  e dalla Foresta Umbra, Parco Nazionale del Gargano.

In origine tali unità abitative si presentavano in totale stato di abbandono edin alcuni casi sotto forma di veri e propri ruderi. Il progetto di recupero, rifunzionalizzazione e promozione degli alloggi e del territorio per la realizzazione di tale attività parte da un progetto di tesi di laurea in Ingegneria Edile e Architettura sostenutasi presso l'Università degli Studi di Pavia in data 2008-09, che aveva in oggetto il recupero, la rifunzionalizzazione e la promozione dell' antico patrimonio architettonico tradizionale del borgo attraverso la creazione del famoso modello dell' "Albergo Diffuso". Operazione concretizzatasi nell'anno 2014 attraverso una specifica misura progettuale di intervento con il G.A.L. Gargano tramite un canale di finanziamento europeo di tipo FESR che finanziava progetti alternativi volti a creare piccole attività turistico-ricettive extra-alberghiere mirando al recupero del patrimonio immobiliare storico e architettonico e di conseguenza alla promozione del territorio e delle piccole attività tipiche e tradizionali del luogo.

Le unità abitative ancora oggi rispecchiano i canoni dell'architettura locale, conservando ancora il "Genius loci" con quel carattere e l'atmosfera interna dell'epoca senza però dover rinunciare ai confort minimali e alle esigenze abitative di oggi.

I principali elementi architettonici tipici  sono gli archi e le nicchie in pietra, i solai ed i tetti in legno, la presenza dei camini e relativi e svariegate tipologie di comignoli sulle sommità delle falde dei tetti, la presenza delle così dette "cucine monacesche" piccolo ambiente domestico delimitato dal resto dell'alloggio ove è presente il caminetto con panche in legno che fungeva da cucina, un tempo luogo riscaldato di aggregazione familiare. Molto caratteristico, anch'esso in diverse tipologie è il "pjeddo", ossia un scalinata esterna  in muratura costituito da ampio pianerottolo di affaccio all' ingresso.

2016-02-06 13.07.37.jpg